Mentre per la costa Est i simboli principali sono la Poule e la Sfinge, la costa Ovest è famosa per il “Bonhomme” situato all’estremità della spiaggia della Roche Percée di Bourail. Gli abitanti del luogo, così come tutti i caledoniani, sperano che il mare continuerà a lungo a risparmiare il “loro” Bonhomme, oggetto di leggende millenarie.

Questo enorme monolite di quarzo duro, scolpito dalle onde e inclinato alla base, è noto col nome di Bonhomme in virtù della sua somiglianza con la testa di un uomo, visto di profilo con un cappello in testa.

Si spera che questo celebre simbolo nazionale non farà la fine della vicina Roche Percée. Infatti, il termine “roche percée” indicava una cavità ai piedi della scogliera proprio di fronte al Bonhomme. Questa è inizialmente franata nell’agosto 2006, prima che il secondo crollo del marzo 2007 comportasse la completa distruzione della “cavità”.

Un luogo leggendario

Voir plus
  • bourail

    Il tunnel della Roche Percée permette di accedere alla Baia delle Tartarughe

    Nonostante tutto, agli occhi dei turisti il termine Roche Percée conserva ancora tutto il suo significato in quanto esiste ancora un tunnel che collega la Roche alla Baia delle Tartarughe ed è ancora accessibile.

    Per le tribù locali (gli Orôê e i Neku) questo luogo assume un’importante valore culturale. Infatti, si dice che proprio qui i defunti raggiungano il “regno” dei morti dopo essersi presentati all’ingresso della grotta sottomarina. Un guardiano li accoglie e verifica che il lobo del loro orecchio sia stato forato. Secondo le leggende locali tutti gli accessi al mondo dei morti avvengono tramite mare. Ancora oggi alcuni anziani (e questo termine assume una connotazione particolarmente affettiva in Nuova Caledonia) sostengono di sentire il rumore dei defunti che si tuffano tra le onde per raggiungere il “paradiso” dei morti.

  • The only surfers’ beach in New Caledonia!

    L’unico luogo di surf dalla spiaggia in Nuova Caledonia

    Per quanto riguarda la spiaggia adiacente al Bonhomme, questa è particolarmente nota in Nuova Caledonia in quanto è l’unica di tutto il Paese in cui si pratica il surf dalla spiaggia. Nei mesi invernali le onde che arrivano dall’Antartico possono raggiungere i 2,5 metri. Per questo, tutti i surfisti del luogo si danno appuntamento alla Roche Percée. Questa spiaggia, così come la vicina Baia delle Tartarughe, è inoltre un’importante sito per la deposizione delle uova delle tartarughe dalla testa grande.

  • the nera river

    Alla foce del fiume Nera

    All’estremità orientale di questa zona si trova la foce del fiume Nera, il cui splendido delta somigliante (visto dall’alto) all’immagine di una manta gigante si estende dal villaggio fino alla spiaggia. Sulla penisola (anch’essa detta “la Roche”) il piccolo percorso della foresta di Cycas attraversa una meravigliosa foresta secca popolata da dense e ombrose mangrovie. La segnaletica botanica permette di identificare e riconoscere le diverse specie vegetali presenti.